Aggiornamento di Sheldan Nidle per la Gerarchia Spirituale e la Federazione Galattica

6 settembre 2005 (4 Cauac, 2 Zip, 1 Caban)

Selamat Jarin! Eccoci nuovamente con voi, Carissimi! Il vostro pianeta si sta preparando ai vasti cambiamenti della sua superficie; una radicale ristrutturazione, infatti, ne ridurrà il diametro a 4847 km all’equatore e poco meno di 4660 km al 70° di longitudine. Questa evoluzione ne arrotonderà la forma e consentirà a Madre Terra di fissare nuovamente le ventiquattro placche tettoniche principali, che costituiscono la crosta terrestre. Inoltre, il manto sottostante alla crosta si assottiglierà leggermente provocando, in determinati luoghi, enormi fuoriuscite di magma, che consentiranno la riemersione dei continenti perduti di Lemuria e Atlantide. Infine, la rotazione del pianeta sarà accelerata in modo che il giorno solare terrestre durerà esattamente 24 ore. Grazie a tale accelerazione e alla maggior quantità di energia prodotta dal nucleo centrale, il campo magnetico terrestre potrà ritornare ai precedenti livelli più elevati. Allorché un pianeta raggiunge il suo livello naturale di vitalità, il suo habitat, carico d’energia, è in grado di sostentare un ecosistema ancor più vasto e complesso.

Oltre alle citate trasformazioni, saranno reinstallati i due firmamenti della Terra in modo da portare il livello d’ossigeno nell’atmosfera inferiore dal 33 al 38%. La Terra di cui parliamo sarà molto diversa da quella che ora abitate. Parte della flora e della fauna ora estinta, riapparirà: tali piante e animali saranno riportati in vita affinché possano occupare i numerosi spazi dell’ecosistema, ora inoccupati. Consigliato dalla Terra, il Cielo intende rimboschire tutti i continenti del globo. La posa dei due firmamenti ridurrà le grandi disparità climatiche; il caldo torrido dei deserti terminerà, come pure il gelo delle regioni polari. Al loro posto predominerà ovunque un clima semi-tropicale. La foresta tropicale di fonderà con quella temperata e le grandi pianure saranno meno estese. Spariranno, inoltre, i cicli di siccità e d’inondazioni e gli oceani diventeranno appena un po’ più caldi verso i poli e più freschi all’equatore. Spariranno anche i giganteschi banchi di ghiaccio, che si staccano dalla banchisa polare, come pure i ghiacciai che li generano.

Cambierà anche la configurazione di molti continenti e le terre, ora sommerse, che facevano da ponte, saranno riportate alla loro antica gloria. Per esempio, nel Nordamerica le Montagne Rocciose saranno livellate e al loro posto sorgerà un grande mare interno, che modificherà il sistema fluviale, e i fiumi Missouri e Colorado si riverseranno in esso. Il Mississippi perderà un poco dell’attuale magnificenza a causa di un gran numero di nuovi fiumi, piccoli e grandi. L’appena risorta Atlantide comprenderà molte terre che faranno da ponte con l’Europa, via la Spagna, il Portogallo e la Francia. Con il Nordamerica, essa sarà collegata attraverso lo Yucatan e la Florida, e con il Sudamerica via il Venezuela e la Columbia. Il sorgere di Atlantide assorbirà molte isole caraibiche, nonché quelle atlantiche al largo dell’Africa occidentale e dell’’Europa meridionale. I cambiamenti negli Oceani Pacifico e Indiano saranno ancor più drastici: Lemuria comprenderà lo sciame di piccole e grandi isole a nord dell’Australia e quelle che dall’Asia, si estendono quasi fino al Nordamerica.

Lemuria ritornerà ad essere un paradiso, con le sue alte montagne, enormi vallate e scogliere a strapiombo nell’Oceano. Piante ed animali esotici popoleranno in gran numero questa terra, e la sua antica capitale Hamakulia sarà uno dei pochi distretti abitati, che saranno edificati. La sua funzione sarà di regolare i dodici nodi principali, che formano il Cristallo della Terra. Il primo nodo, posto sul Monte Haleakala, disterà dalla capitale meno di 124,3 km. Fatta eccezione per questi speciali distretti, la popolazione umana vivrà nelle splendide città di cristallo, situate nella Terra Interiore. La foresta di Lemuria includerà, oltre alle antiche sequoie la cui altezza può raggiungere i 24 metri, anche molte felci, arbusti ed altre piante simili, oggi estinte. Queste lussureggianti foreste saranno intramezzate da grandi praterie: un paesaggio per voi insolito perché scomparso dal vostro mondo da diecine di migliaia di anni.

Nelle regioni polari artiche e antartiche, la scomparsa delle grandi distese di ghiaccio farà emergere un nuovo e più variato ecosistema. La parte più settentrionale dell’Europa, Asia e Nordamerica sarà coperta di foreste da clima temperato, e la scomparsa della tundra favorirà una vera esplosione di vita. Si formeranno nuovi sistemi fluviali e la fredda desolazione del nord sarà sostituita da vaste praterie in fiore: una grande migrazione di animali e piante selvatiche e una vegetazione lussureggiante ne faranno un luogo di bellezza mai vista prima! Madre Terra fiorirà da un polo all’altro e sarà nota come una dei mondi fisici più belli di tutta la galassia! Questo regno meraviglioso costituirà una delle vostre maggiori responsabilità: la quantità e la varietà della sua flora e fauna, la maestà delle sue alte montagne, le vaste praterie e i suoi oceani faranno di questo pianeta un prezioso tesoro naturale. In verità, l’enorme diversità delle forme di vita in tutto questo sistema solare garantisce la sua eccezionalità.

Un altro cambiamento importante nel sistema planetario di Madre Terra riguarda la Luna. L’attuale satellite della Terra fu posto in orbita circa ventisettemila anni fa. In origine, la Luna era un planetoide artificiale ad uso bellico, costruito un milione di anni fa dal vecchio Impero Draconiano e, in seguito, modificato dagli Orioniti durante un terribile attacco, che seminò gravi danni nel vostro sistema solare. Circa novecentomila anni fa, al ritorno della Federazione Galattica, questo planetoide aveva subito molti danni e andava alla deriva in un’orbita tra Marte e la Terra. Adesso è giunto il tempo di sostituire questo mondo artificiale con i due satelliti naturali che un tempo orbitavano attorno al vostro pianeta; essi saranno posti ai lati opposti di Madre Terra ad una distanza di circa 384.000 km. A quel momento, la Luna sarà rimorchiata nello spazio interstellare e distrutta.

Così come la Terra, anche Marte e Venere torneranno ad essere a tutti gli effetti dei pianeti contenenti acqua. Essendo Venere di poco più piccolo della Terra, i due pianeti saranno molto affini. Anche se a Venere mancheranno le vibrazioni e l’energia del vostro pianeta, essi saranno, in ogni caso, molto somiglianti. Marte è molto più piccolo ed è ora privo dei due satelliti, che una volta possedeva; come per Venere e la Terra, anche questi due satelliti saranno ricreati dagli Elohim planetari. Una volta completati, questi satelliti, con la loro densa atmosfera, abbondanza di acqua e magnifiche montagne, saranno nuovamente brulicanti di vita. Come potete vedere, il sistema solare interiore apparirà molto diverso dall’attuale. La parte più esterna di esso si conterà a partire dal più grande dei pianeti dotati di acqua: quello che noi chiamiamo Bellona. Questo mondo una volta aveva un diametro di circa 46.990 km; adesso, quel che ne resta forma la Cintura degli Asteroidi.

Il sistema solare così trasformato, si presenterà come un vero gioiello e la sua gemma più preziosa sarà Madre Terra. Le straordinarie energie prodotte dal Suo nucleo centrale generano una bellezza fisica, incantevole ed esotica, tanto nel regno esterno quanto in quello interiore. Lo splendore della Terra Interiore non avrà eguale in tutta la galassia. La vostra dimora planetaria sarà permeata di tanta bellezza e di un’energia tale, che i vostri cuori canteranno di gioia! Là potrete finalmente deliziarvi a creare i rituali e le cerimonie, che sosterranno Madre Terra al massimo della forma. Ma innanzi tutto, per consentire la nascita di questo regno del tutto nuovo, occorre una grande trasformazione fisica, che comporterà terremoti di forte intensità e immani eruzioni vulcaniche. Per tal motivo, in questo periodo sarete installati nella Terra Interiore oppure nell numerose astronavi- madre, che stazionano nel sistema solare o nelle sue vicinanze. Invero, le vostre avventure sono solo all’inizio!

Oggi vi abbiamo parlato più dettagliatamente del modo in cui Madre Terra e gli altri tre pianeti affini, stanno per essere trasformati. Tali cambiamenti andranno di pari passo con l’immensa trasformazione, fisica e spirituale, che state per attraversare. Vi chiediamo di rimanere pazienti e pronti per la grande vittoria, che sta per concretizzarsi. Ci congediamo ora benedicendovi tutti. Siate certi in cuor vostro che l'infinita Prosperità e Abbondanza del Cielo sono già vostre! Amen. Selamat Gajun! Selamat Kasijaram (in siriano: Siate Uno! Siate benedetti nella Gioia!).

Planetary Activation Organization - Mailing address: P.O. Box 880151, Pukalani, Maui 96788-0151. U.S.A. Voicemail:

(808) 243-0728 - Fax: (808) 573-2867 - E-mail: pao@hawaii.rr.com Website address: www.paoweb.com

(traduzione: Costanza)

                       Indietro