SaLuSa  11 luglio 2012

Nessun periodo è più adatto dell’attuale per aggiornare le relazioni con la famiglia e con gli amici. Spesso, al momento dell’incarnazione, vi ritrovate con anime già conosciute in precedenti esistenze e questo accade perché, con ogni probabilità, esistono tra voi questioni irrisolte che devono essere nuovamente affrontate, altrimenti si crea un blocco che si trascina in varie esistenze, fin quando non è risolto. Ritrovandovi insieme in una stessa famiglia, potete provare un vivo antagonismo verso un altro familiare, senza spiegarvene il motivo. Infatti, proprio perché i membri di una stessa famiglia sono generalmente tenuti ad andare d’accordo tra loro, si spera che gli antichi contrasti possano essere superati più facilmente. Tuttavia, non sempre accade e le relazioni possono persino peggiorare.

Se credete che sia il caso vostro, cercate di capire di cosa si tratta e prendete l’iniziativa di far qualcosa per riparare il danno intervenuto nella vostra relazione. Talvolta, la parte più difficile è di riuscire a perdonare, ma il perdono non è mai un segno di debolezza da parte vostra. Siate i primi a porgere il ramo d’ulivo e questo libererà le emozioni negative, che tenevate dentro. È molto meglio risolvere ora la questione, anziché farla incancrenire, lasciandola sepolta in voi. Le persone che si credono vittime, dovrebbero comprendere che karma significa chiarire i problemi tra due persone, equamente coinvolte.

Le anime che facilmente possono perdonare i torti subiti, mostrano quanto progredite siano spiritualmente, e così facendo aiutano altre anime a evolvere. Si tratta di evitare di pensare in termini di vendetta, perché del tutto superfluo, in quanto nessuna anima, a un certo punto, può sottrarsi alla giustizia celeste. Questo non significa una punizione, bensì che si è creato un karma ed è necessario accettare un’altra opportunità per dimostrare di poter risolvere i propri problemi senza risultati negativi.

Le emozioni incontrollate sono alla radice di molti traumi che solitamente vi disturbano, provocati dall’ego e dal cosiddetto orgoglio. Se volete ascendere al regno in cui regnano la pace e l’armonia, dovete cominciarle a viverle fin da ora. Siate come immaginate che sia il vostro Sé Superiore, e liberatevi dal vecchio sé, ormai carico di basse vibrazioni e senza Luce. Il tempo a disposizione per combattere per la vostra sopravvivenza è agli sgoccioli e state per entrare in una nuova fase ove non c’è miseria, ma solo abbondanza, e dove chi appartiene alle tenebre non sarà più in grado di trascinarvi in basso e privarvi dei vostri diritti: in cambio vi si chiede una cosa soltanto ed è di considerarvi tutti Uno, voi stessi e gli altri.

Se solo poteste capire che avete atteso questo momento da eoni di tempo! Il passato si sta staccando da voi e dovreste consentirgli di uscire dalla vostra vita. Proseguite le esperienze che vi hanno innalzato, sapendo che le anime da voi amate e con cui vivete, stanno anch’esse facendo lo stesso. Se è previsto nei vostri progetti futuri d’incontrarle nuovamente, cosi accadrà ma, naturalmente, molte saranno con voi, per ascendere insieme. Nessuno desidera rompere le relazioni di proposito, ma dovete accettare che anche gli altri hanno il vostro stesso diritto alla libera scelta.

Nel futuro di chi ascende, tutto apparterrà alle vibrazioni elevate e, pertanto, non si è più soggetti alle vibrazioni basse, che non possono più persistere. L’invecchiamento, quale oggi lo concepite, non potrà più sopraggiungere e, di fatto, ogni cosa manterrà la forma perfetta originaria. Provate a immaginare che meraviglia non essere più confrontati al deterioramento e alla morte. Nondimeno, non esistono condizioni stabili: i cambiamenti si succedono senza lasciare una scia di rifiuti, e sono istantanei. Ricordatevi, Carissimi, che questi sono i regni in cui potrete creare con il potere del pensiero e, disfare le vostre stesse creazioni, se necessario.

Riflettendo a tutto quanto c’è da guadagnare, vi renderete conto che qualunque sforzo sia necessario per essere sicuri di ascendere, vale proprio la pena di farlo. Averne l’intenzione è una cosa, ma dovete anche iniziare a vivere la verità fin da ora. Le meraviglie dell’Universo superano largamente la vostra immaginazione e la vita abbonda ovunque, persino nello stesso spazio da voi occupato. Tutte le anime fanno le esperienze da loro scelte quale mezzo per elevare le proprie vibrazioni e, al tempo stesso, portano il proprio contributo al fondo comune di conoscenza, cui tutti possono attingere.

 Fuori della vostra dimensione, scoprirete che l’Unicità di tutte le forme di vita è apprezzata e compresa, di conseguenza, amore e amicizia regnano tra tutte le civiltà. Esistono, tuttavia, dei gruppi individuali che costituiscono un’eccezione e che voi chiamereste “ribelli”, ma fanno poco danno ed è facile gestirli. Talvolta, s’infiltrano provenendo da altri Universi, ma possono essere rispediti al luogo di provenienza. Sulla Terra, le cose sono andate di gran lunga diversamente, essendo le vostre vibrazioni tanto basse da permettere l’entrata nel vostro spazio di Esseri di pari levatura. Avendo detto questo, occorre rilevare che noi vi abbiamo protetti, tenendo lontano dalla Terra i visitatori non autorizzati. Se la Federazione Galattica della Luce non fosse stata con voi, non sareste al punto, dove oggi siete. Nel vostro ciclo presente, eravate come bambini piccoli, che hanno bisogno di una mano per guidarli e proteggerli.

Abbiamo molto gradito le esperienze fatte con voi e imparato moltissimo sui problemi che dovete affrontare. Per noi si è trattato di un’avventura alquanto soddisfacente e pensiamo con gioia alla meravigliosa riunione, che rapidamente si avvicina. In quest’occasione incontrerete le vere famiglie, da cui proveniste eoni di tempo addietro. Il viaggio è stato molto lungo, ma in precedenti civiltà quale quella di Atlantide, molti di voi ci hanno già incontrato, perché in alcuni periodi le vostre vibrazioni furono tanto elevate, da consentirci di circolare regolarmente tra voi. Atlantide ebbe degli alti e bassi e, alla fine, fu responsabile della propria distruzione. Facilmente, sarebbe potuto accadere un'altra volta alla vostra Terra, se non fosse stato per la nostra presenza e intervento.

Il vostro destino è di ascendere e nessuna interferenza degli Oscuri potrà impedirlo. Non solo è troppo tardi, ma la base del loro potere sta andando a pezzi ed è quasi inservibile. Usando una vostra espressione, se la stanno dando a gambe, anche se la loro presunzione era tale che mai avrebbero immaginato il tracollo dei loro piani. Adesso, sono giunti disperati all’ultimo rantolo ma sarà tutto, perché stanno per essere portati via da quelle che credevano posizioni  inespugnabili. Non abbiate paura, Carissimi, noi ci prendiamo cura di tutto e vi proteggeremo fino all’ultimo.

Grazie, SaLuSa.

Mike Quinsey

Sito originale: http://www.treeofthegoldenlight.com/First_Contact/new_welcome_home_page_of_et_f.htm

(Traduzione: Costanza – www.costanza2003.org)

NB  Grazie alla collaborazione di Gualtiero, sono riprese le traduzioni di Nidle.